#laculturanonsiferma. “Auguri Tonino Guerra!”

pubblicato in: Cultura 0

 

A cent’anni dalla nascita di Tonino Guerra, leggendario poeta, scrittore e sceneggiatore di fama internazionale, la Regione Emilia Romagna sostiene le celebrazioni del grande maestro stanziando 100 mila euro destinato ai Comuni di Santarcangelo e Pennabilli (Rn) per promuovere il programma, nonostante la grave situazione sanitaria e le iniziative previste a marzo. On line domani 21 marzo un video ricordo, su emiliaromagnacreativa.it, Lepida tv e Sky. La Regione, in collaborazione con il Comune di Santarcangelo e la Fondazione Culture Santarcangelo (Fo.Cu.S), condivide on line sulla striscia quotidiana #laculturanonsiferma il video di auguri con letture delle poesie di Tonino Guerra e i ricordi dell’attore Fabio De Luigi.

Tonino Guerra, poeta, scrittore, sceneggiatore, artista multidisciplinare è nato a Santarcangelo il 16 marzo 1920 sulle colline romagnole  ed è scomparso il 21 marzo 2012, data in cui si celebra anche la Giornata internazionale della poesia. Vissuto per trent’anni a Roma, con lunghe soste in Russia, alla fine degli anni ’80 si è trasferito a Pennabilli, antica città malatestiana del Montefeltro, dove era solito trascorrere lunghi periodi estivi, e nella quale è sepolto. Figlio di genitori contadini (alla madre analfabeta insegnerà a scrivere), durante la seconda guerra mondiale viene deportato in Germania e rinchiuso in un campo d’internamento dove inizia a comporre i primi versi in lingua romagnola. Nell’immediato dopoguerra pubblica la sua prima raccolta di poesie in dialetto, I scarabócc. A questa ne seguono altre, fra le quali I Bu (1972), pietra miliare nella sua opera letteraria. Come prosatore esordisce nel 1952 con il racconto La storia di Fortunato, edito nella collana Einaudi I Gettoni diretta da Elio Vittorini. Pubblica cinquanta libri fra racconti e poesie, vincendo numerosi premi: il Pirandello, il Pasolini, il Gozzano, il Nonino, il Carducci e il Comisso. Dai primi anni ’50 si è dedicato alla sceneggiatura e ha scritto per i più grandi registi dell’epoca, compresi Vittorio De Sica, Michelangelo Antonioni, Federico Fellini, i fratelli Taviani, Elio Petri, Mario Monicelli, Francesco Rosi, Theo Anghelopulos e Andrej Tarkovskij. Oltre 120 i film da lui sceneggiati, da L’Avventura di Antonioni ad Amarcord di Fellini, vincitore del Premio Oscar. Nella sua lunga carriera ha collezionato quattro David di Donatello, tre nomination all’Oscar, l’Oscar Europeo del Cinema come Miglior Sceneggiatore e una Palma d’Oro a Cannes.
Artista multidisciplinare, alla stregua dei grandi umanisti del Quattrocento, ha espresso i temi della sua poesia nelle più diverse forme artistiche, come si evince dalla collezione delle sue opere in esposizione al museo permanente Nel mondo di Tonino Guerra a Santarcangelo di Romagna.
“Il viaggio luminoso” è il titolo del programma delle celebrazioni che si svolgeranno nei Comuni di Santarcangelo di Romagna e Pennabilli, in provincia Rimini, dove Tonino Guerra viveva. Il programma è curato da Andrea Guerra, figlio di Tonino e presidente dell’Associazione dedicata al padre, e della moglie Lora Guerra in collaborazione con Luca Cesari e Massimo Pulini, pittore e storico dell’arte.
Il programma è incentrato sui principali ambiti in cui si è cimentato Guerra: la poesia, il cinema e il paesaggio, declinati nelle più diverse forme artistiche. Le iniziative inizialmente previste nei periodi di marzo, luglio e settembre, con ulteriori omaggi di istituzioni culturali, singoli cittadini, associazioni e artisti, slitteranno fino a quando le restrizioni dovute al coronavirus verranno rimosse.
Ma nell’ambito dell’iniziativa #laculturanonsiferma, il grande festival on line promosso dalla Regione in collaborazione con il mondo della cultura dell’Emilia-Romagna, andrà on line domani, 21 marzo (ore 21,30), il video dal titolo, “100 anni. Auguri Tonino!”, sul portale Emiliaromagnacreativa.it, su Lepida Tv al canale 118 del digitale terrestre e 5118 di Sky.
Il filmato, di 8 minuti, conterrà anche i sottotitoli in italiano alle poesie in dialetto di Tonino Guerra, lette dagli attori Marina Massironi, Ivano Marescotti, Ermanna Montanari, Marco Martinelli, Roberto Magnani, Letizia Quintavalla, Annalisa Teodorani, Nicoletta Fabbri. Concluderà il video un ricordo dell’attore Fabio De Luigi.
Sempre sabato, a partire dalle 10, il Comune di Santarcangelo, sulla sua pagina Facebook proporrà invece un estratto del documentario “Il viaggio luminoso” di Adrio Testaguzza, del 2012, con la fotografia di Emanuele Severi e le musiche di Mario Stefano Pietrodarchi.
Inoltre su RadioEmiliaRomagna.it, la radio web dell’assessorato Cultura della Regione, alla Rubrica “Racconti d’Autore” sono pubblicati e scaricabili dal sito “I sette messaggi al Sindaco. Ad accompagnare le parole le musiche di Giulio Faini, amico di Guerra, compositore straordinario e musicista molto apprezzato da Toscanini, e quelle di Federico Mecozzi.

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *